VIVERE CON LA PSORIASI

TATUAGGI SÌ O NO?

I tatuaggi sono una pratica molto diffusa in età adolescenziale.
Se sei affetto da psoriasi però dovresti valutare con attenzione l’eventualità di fare uno o più tatuaggi non solo perché – e questo vale in tutti i casi – quel disegno rimarrà indelebile sulla tua pelle per tutta la vita, ma anche perché le lesioni della psoriasi potrebbero in alcuni casi peggiorare a seguito del trauma cutaneo dovuto all’esecuzione del tatuaggio e anche “invadere” la zona interessata compromettendone la riuscita.

Il motivo della cautela con la quale va ponderata l’esecuzione di un tatuaggio nelle persone affette da psoriasi è dovuto al cosiddetto fenomeno di Koebner. In circa il 25% dei casi, infatti, sono proprio i traumi cutanei ad aumentare l’infiammazione della pelle e ad innescare la comparsa di nuove lesioni psoriasiche. Per traumi cutanei si intendono vari episodi dai più banali incidenti del quotidiano agli eventi più eccezionali come: punture di insetto, graffi/escoriazioni, sedute di agopuntura, incisioni per interventi chirurgici e anche i tatuaggi stessi (l’inchiostro è iniettato nella pelle mediante dei piccoli aghi).

Non c’è una regola chiara rispetto al tempo che potrebbe intercorrere fra il trauma cutaneo e la comparsa delle chiazze psoriasiche: può variare da pochi giorni/settimane ad alcuni mesi.

Purtroppo si è spesso riscontrata la comparsa di nuove chiazze psoriasiche a seguito dell’esecuzione di un tatuaggio: tali lesioni possono comparire sia nella zona interessata dal tatuaggio (rischiando in tal modo di scolorirlo nonché di danneggiarne l’aspetto estetico) sia in altre zone corporee.

Per questi motivi, i tatuaggi sarebbero sconsigliati per chi ha la psoriasi. Qualora tu voglia comunque fare un tatuaggio dovresti considerare alcuni aspetti:

  • valutare di astenerti dai tatuaggi se già in passato sei andato incontro al fenomeno di Koebner
  • consultare prima il tuo dermatologo oltre che naturalmente i tuoi genitori
  • rivolgerti ad uno studio di tatuaggi assolutamente affidabile riguardo alle norme igieniche (le infezioni sono pericolose per chiunque faccia un tatuaggio ma in maniera particolare per chi ha la psoriasi)
  • iniziare praticando un piccolo disegno per sperimentare come reagisce la tua pelle
  • attenerti scrupolosamente alle norme di detersione e disinfezione successive e consultare il tuo dermatologo in caso di comparsa di nuove placche psoriasiche.

Bibliografia

  • Arias-Santiago S, Espineira-Carmona MJ. “The Koebner phenomenon: psoriasis in tattoos”. CMAJ 2012. DOI:10.1503/cmaj.111299.
  • OA Orzan, et al., “Tattoo-induced psoriasis”. J Med Life. 2014; 7(Spec Iss 2): 65–68.

PUOI LEGGERE ANCHE

Comunicare la patologia

Psoriasi e bullismo

Psoriasi e autostima

Coprire i segni della psoriasi

Praticare sport

Socialità

Utilizziamo tecnologia cookie per rendere più agevole la navigazione sul nostro sito internet. Per saperne di più, vai a Privacy & Cookie Policy.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close