Igiene e cura della pelle

La cura della pelle rappresenta un pilastro nel trattamento della dermatite atopica, indipendentemente dalla severità e dallo stato della malattia. Essa gioca un ruolo nel ripristinare la funzione di barriera e ridurre la secchezza (xerosi cutanea) e il prurito.1

La cura della pelle nella dermatite atopica

La dermatite atopica (DA) è una malattia infiammatoria cronica della pelle, in cui il difetto di barriera cutanea gioca un ruolo chiave.1

Come conseguenza dell’alterazione della funzione di barriera, infatti, diversi fattori di natura microbica, irritante o allergenica, possono dare inizio, o aumentare, la risposta infiammatoria della pelle.1

Il principale obiettivo della cura della pelle (basic skin care) è il ripristino e il mantenimento della barriera epidermica cutanea. La scelta del prodotto più appropriato dipende dallo stadio della malattia e dalle attuali condizioni della pelle. Idealmente, il prodotto dovrebbe essere applicato all’intero corpo 2 volte al giorno, non solo sulle aree colpite dalla dermatite atopica.1 L’utilizzo di un agente topico, contenente urea al 5-10%, porta a idratazione dello strato superficiale della pelle e a una riduzione dell’indice SCORAD.1

Emolliente o idratante?

Per fornire la miglior cura, è essenziale valutare le condizioni della pelle e conoscere tutti i componenti dei prodotti emollienti idratanti, in modo da combinare il trattamento alla corretta fase della malattia.2

Un emolliente è un prodotto che promuove l’occlusione della pelle e previene la perdita di acqua.2

Un idratante è un prodotto che mantiene la pelle idratata.2

L’uso degli idratanti e degli emollienti è un complemento indispensabile, nella terapia topica, per una corretta gestione della malattia.3

Questi prodotti sono disponibili come creme, lozioni e balsami, la cui consistenza varia in dipendenza della composizione. Ecco perché, al momento di scegliere il trattamento corretto, è importante condurre una precedente valutazione delle condizioni della pelle.2

L’emolliente ideale per la DA deve:3

reintegrare e ripristinare i lipidi cutanei

ridurre il prurito

avere azione antinfiammatoria

reidratare e proteggere la cute

lenire il bruciore

inibire in maniera specifica i batteri/funghi dannosi della pelle

Inoltre, l’emolliente deve essere facile da applicare e deve mantenersi sterile.3

Quindi, il corretto uso degli emollienti più moderni e sicuri ha lo scopo di correggere la disfunzione di barriera e l’infiammazione, migliorando l’idratazione della pelle, riducendone la permeabilità e inibendo la penetrazione, nell’epidermide, di agenti irritanti, così da prevenire le recidive di dermatite atopica.3

È stato dimostrato, inoltre, che la cura della pelle ha un effetto “risparmiatore degli steroidi” nelle fasi acute della malattia.1 Questo effetto può essere spiegato dal fatto che, migliorando la funzione di barriera, viene limitata la penetrazione di irritanti ambientali e allergeni che scatenerebbero l’infiammazione della pelle.4

Emolliente o idratante?

Lo scopo del bagno è quello di:2

  • pulire la pelle;
  • eliminare le croste;
  • rilassare la persona;
  • diminuire il prurito;
  • facilitare l’applicazione dei farmaci.

Quindi, anche la scelta del detergente è molto importante per il mantenimento dell’integrità della barriera cutanea: il detergente ideale deve avere un pH tendenzialmente acido3 per mantenere il pH della pelle e produrre minor irritazione dello strato superficiale, permettendo, così, agli acidi grassi di essere trattenuti.2

I nostri consigli per la cura della tua pelle

1. IL NOSTRO CONSIGLIO SU…PRODOTTI CONTENENTI UREA E GLICERINA

L’utilizzo di prodotti contenenti urea prolunga gli intervalli senza recidive. Tuttavia, non esiste una differenza clinicamente significativa tra un prodotto contenente urea al 5% e uno al 10%, anzi, prodotti per l’idratazione della pelle con un alto contenuto di urea possono essere associati a una spiacevole sensazione di bruciore, soprattutto nei bambini. In questi casi, la glicerina rappresenta un’alternativa perché riduce la secchezza, l’arrossamento e l’irritazione.1

Quindi, la glicerina:1

  • promuove l’idratazione dello strato superficiale;
  • diminuisce la perdita di acqua dalla pelle;
  • è efficace contro il prurito.

2. IL NOSTRO CONSIGLIO SU…SCELTA DELL’EMOLLIENTE

Per evitare la comparsa di dermatiti da contatto su base irritativa e allergica, a causa della presenza di una barriera cutanea non integra, che favorisce la penetrazione di allergeni e molecole irritanti, sono da preferire gli emollienti con pochi ingredienti, privi di fragranze e profumi e con conservanti poco allergizzanti, o senza conservanti.3

3. IL NOSTRO CONSIGLIO SU…DETERSIONE DEL CORPO

Per quanto riguarda i lavaggi, oltre all’utilizzo di detergenti delicati, come ad esempio detergenti oleosi, è consigliabile effettuare brevi bagni quotidiani, con acqua tiepida, asciugando il corpo senza sfregamenti aggressivi, ma semplicemente tamponando3 mentre dovrebbe essere evitato l’utilizzo della spugna.2

Questi sono solo alcuni suggerimenti per aiutarti a prenderti cura della tua pelle tutti i giorni. Per qualunque necessità di chiarimento, o approfondimento, relativamente alla gestione quotidiana della pelle atopica, è sempre consigliabile rivolgersi al proprio Dermatologo per una consulenza professionale e personalizzata.

Bibliografia
  1. Chylla, R., Schnopp, C. & Volz, T. Basic skin care in atopic dermatitis – new and established treatment options. J Dtsch Dermatol Ges 16, 976–979 (2018).
  2. Sala-Cunill, A. et al. Basic Skin Care and Topical Therapies for Atopic Dermatitis: Essential Approaches and Beyond. J Investig Allergol Clin Immunol 28, 379–391 (2018).
  3. Neri, I., Sgubbi, P., Gurioli, C. & Patrizi, A. La cute dell’atopico. Rivista di Immunologia e Allergologia Pediatrica 8–15 (2016).
  4. Grimalt, R., Mengeaud, V. & Cambazard, F. The Steroid-Sparing Effect of an Emollient Therapy in Infants with Atopic Dermatitis: A Randomized Controlled Study. Dermatology (Basel, Switzerland) 214, 61–7 (2007).

Articoli correlati

Igiene e cura della pelle