psoriasi e caduta capelli

Psoriasi del cuoio capelluto e perdita di capelli

psoriasi e caduta capelli

Il cuoio capelluto è una delle zone del corpo più comunemente interessate dalla psoriasi e una delle prime a essere colpita. La psoriasi del cuoio capelluto è una delle forme più difficili da trattare perché i capelli sono un “ostacolo” sia al riconoscimento delle manifestazioni tipiche della malattia sia al loro trattamento con farmaci topici (creme, unguenti, lozioni ecc.).

Fino a 8 persone su 10 con psoriasi riferiscono di soffrire di manifestazioni, di qualsiasi grado, anche a livello della testa1,2.

Tra le persone con psoriasi, ben 4 su 5 affermano che questa problematica ha un impatto negativo sulla loro qualità di vita1,2

Valutazione della psoriasi del cuoio capelluto

Misurare l’entità e la gravità della psoriasi del cuoio capelluto è abbastanza complesso. Oltre all’estensione delle lesioni, il dermatologo deve tenere conto di diversi altri fattori, quali1:

  • numero delle lesioni e loro spessore;
  • coinvolgimento del viso;
  • presenza di prurito;
  • presenza di altri segni e sintomi;
psoriasi cuoio capelluto

In generale, la psoriasi del cuoio capelluto può essere1,2,3:

  • lieve, quando l’estensione delle manifestazioni interessa meno del 50% del cuoio capelluto, le lesioni sono poco rilevate (non ispessite) e gli altri sintomi (per esempio, il prurito) sono lievi o minimi;
  • moderata, quando l’area colpita è meno del 50% del cuoio capelluto, ma gli altri sintomi sono di entità moderata;
  • grave, quando oltre il 50% della superficie della testa è ricoperta da lesioni piuttosto spesse, che si estendono anche alla fronte e alle orecchie e gli altri sintomi sono gravi; in questi casi, si ha anche perdita dei capelli nelle aree interessate.

Come trattare la psoriasi del cuoio capelluto

La psoriasi del cuoio capelluto può essere difficile da trattare, ma esistono diverse opzioni terapeutiche tra le quali il medico può scegliere quella più adatta al singolo caso. Il dermatologo può suggerire anche l’impiego di più terapie in combinazione oppure alternare trattamenti diversi allo scopo di ottenere una maggiore efficacia e limitare l’insorgenza di effetti indesiderati (che possono comparire più facilmente con l’uso prolungato di un singolo trattamento)1,2.

Ammorbidire e rimuovere in parte le placche può rendere più facile la successiva applicazione dei farmaci topici e aumentarne l’efficacia. A tal proposito, può essere utile1,2,3:

  • bagnare il cuoio capelluto con acqua tiepida, ma non bollente;
  • applicare oli, lozioni, creme o unguenti sul cuoio capelluto umido;
  • pettinare delicatamente il cuoio capelluto con leggeri movimenti circolari, tenendo il pettine quasi piatto contro il cuoio capelluto per rimuovere le placche ammorbidite.

Se si soffre di una forma lieve di psoriasi del cuoio capelluto il dermatologo può prescrivere terapie topiche a base di analoghi della vitamina D e corticosteroidi. In genere, si tratta di trattamenti sotto forma di shampoo, lozioni, schiume o gel. Dopo una fase iniziale di trattamento e la valutazione della risposta ottenuta, il medico indicherà se è necessario proseguire la terapia in modo continuativo oppure a cicli1,2.

Nelle persone con psoriasi del cuoio capelluto moderata, prima di utilizzare lozioni, schiume o gel a base di analoghi della vitamina D e/o corticosteroidi, potrebbe essere necessario un “pre-trattamento” con acido salicilico, una sostanza che ammorbidisce e riduce lo spessore delle placche e permette ai farmaci topici di penetrare meglio nella cute e agire con maggiore efficacia. Il dermatologo potrebbe prescrivere anche alcune sedute di fototerapia. Anche in questo caso, dopo una prima valutazione della risposta, il medico stabilirà se può essere utile proseguire il trattamento in modo continuativo o a cicli1,2.

Nei casi di psoriasi del cuoio capelluto grave è molto probabile che il dermatologo proponga un trattamento con acido salicilico prima della terapia topica. In questi casi, il successivo trattamento topico si basa sull’uso di corticosteroidi molto potenti, spesso sotto forma di creme e unguenti. Come per le forme moderate, il dermatologo potrebbe proporre anche la fototerapia.

psoriasi cuoio capelluto rimedi

Il ricorso a una terapia orale o iniettabile viene, invece, preso in considerazione nei casi in cui, oltre a una severa psoriasi del cuoio capelluto, sono presenti lesioni anche in altre parti del corpo. Una volta ottenuto il controllo dei sintomi grazie al trattamento iniziale, il dermatologo valuterà se proseguire la stessa terapia in modo continuativo o a cicli, oppure se passare a formulazioni topiche più pratiche, come lozioni, schiume o gel, al posto di creme e unguenti (più laboriosi da applicare)1,2.

Prurito e perdita di capelli: che cosa fare?

Il prurito è un problema molto comune tra le persone che soffrono di psoriasi del cuoio capelluto. In farmacia è possibile trovare shampoo specifici, che aiutano a ridurre il prurito. Quando questi rimedi non sono sufficienti, il dermatologo può consigliare l’applicazione di trattamenti topici, principalmente a base di corticosteroidi1,2.

Un problema spesso associato alla psoriasi del cuoio capelluto è la perdita dei capelli, dovuta non tanto alla psoriasi di per sé, quanto al danno a carico dei follicoli piliferi e della struttura del capello. Un altro fattore che può peggiorare la caduta dei capelli è lo sfregamento eccessivo del cuoio capelluto, per esempio durante i lavaggi o indotto dal prurito. Attenzione, quindi, a non grattare la testa né a pettinarsi in modo troppo energico. Anche i farmaci utilizzati per controllare le manifestazioni della malattia possono causare un indebolimento transitorio della chioma3.

Il primo consiglio per mantenere capelli sani è seguire le indicazioni di trattamento fornite dal dermatologo e non applicare sul cuoio capelluto prodotti diversi da quelli consigliati, anche quando si tratta di detergenti o cosmetici. Ciò permetterà di tenere sotto controllo le manifestazioni in modo ottimale e di non danneggiare troppo i follicoli piliferi. In ogni caso, è importante ricordare che la perdita dei capelli è quasi sempre temporanea e che i capelli potranno ricrescere normalmente dopo aver ottenuto la scomparsa delle lesioni sul cuoio capelluto grazie a un trattamento appropriato3.

Bibliografia
  1. Ortonne J, et al. Scalp psoriasis: European consensus on grading and treatment algorithm. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2009;23(12):1435-44.
  2. Dopytalska K, et al. Psoriasis in special localizations. 2018;56(6):392-398.
  3. American Academy of Dermatology (AAD). Scalp psoriasis: 10 ways to reduce hair loss [Accesso Novembre 2019]

Articoli correlati

Psoriasi del cuoio capelluto